cose da fare - MaNiClean International

Registrati alla  Newsletter
Vai ai contenuti
COME COMPORTARSI

Pulire e arieggiare la casa è una pratica igienica sempre importante e  lo è ancora di più in questo periodo di emergenza sanitaria che ci  richiede di imparare a convivere con il nuovo coronavirus. Per questo il  ministero, con il supporto degli esperti dell’Istituto superiore di  sanità, vuole offrire ai cittadini delle indicazioni semplici e pratiche  sui prodotti per la disinfezione e detersione che scientificamente  hanno dimostrato di essere efficaci contro il virus, su come utilizzarli  e in quale quantità a seconda che si debbano disinfettare le mani,  superfici come tavoli, scrivanie, maniglie delle porte o delle finestre,  dispositivi come PC, cellulari, tablet, etc., oppure i pavimenti.
 
Ecco una semplice guida all’uso, pratica e chiara.
 

MANI E CUTE
Acqua e sapone
Per disinfettare e detergere le mani ed eliminare il virus eventualmente presente si può utilizzare il lavaggio con acqua e sapone per 40-60 secondi,  avendo cura di strofinarle bene e in ogni parte: spazi fra le dita,  dorso e palmo, unghie, senza dimenticare il polso, anch'esso  generalmente esposto agli agenti esterni. Prima di eseguire il lavaggio è  consigliabile rimuovere monili, se presenti.  
 
Prodotti a base alcolica
Se non si ha la possibilità di lavare frequentemente le mani con acqua e sapone si possono utilizzare i disinfettanti a base alcolica per uso umano. Prima di utilizzarli, quindi, bisogna leggere l’etichetta per essere certi della loro efficacia.
 

SUPERFICI  E PAVIMENTI
Per disinfettare superfici come ad esempio tavoli, scrivanie, maniglie  delle porte, delle finestre, cellulari, tablet, computer, interruttori  della luce, etc, soggette ad essere toccate direttamente e anche da più  persone, si possono utilizzare sia disinfettanti a base alcolica sia prodotti a base di cloro (es. l’ipoclorito di sodio).  
 
La percentuale di cloro attivo in grado di eliminare il virus senza provocare irritazioni dell'apparato respiratorio è lo 0,1% in cloro attivo per la maggior parte delle superfici.
 
Anche per la disinfezione dei pavimenti si possono usare prodotti a base di cloro attivo.  Si consiglia in particolare prima della detersione di passarli con un  panno umidito con acqua e sapone per una prima rimozione dello sporco  più superficiale.  
 
Vediamo nel dettaglio le giuste diluizioni dei prodotti.
 
Prodotti a base di cloro: come arrivare alla diluizione dello 0,1% in cloro attivo
Tra i prodotti a base di cloro attivo utili per eliminare il virus c’è  la comune candeggina, o varechina, che in commercio si trova al 5-10% di  contenuto di cloro.
Dobbiamo quindi leggere bene l'etichetta del prodotto e poi diluirlo in acqua nella giusta misura. Ecco degli esempi.     
 
Se utilizziamo un prodotto con cloro al 5% per ottenere la giusta percentuale di 0,1% di cloro attivo bisogna diluirlo cosi:
100 ml di prodotto (al 5%)  in 4900 millilitri di acqua  - oppure -   50 ml di prodotto (al 5%) in 2450 millilitri di acqua
 
SERVIZI IGIENICI
Per i servizi igienici (gabinetto, doccia, lavandini) la percentuale di cloro attivo che si può utilizzare e' più alta: sale allo 0,5%.
Anche in questo caso va letta bene l'etichetta del prodotto prima di diluirlo in acqua per ottenere la giusta proporzione.
Ecco degli esempi.
 
Prodotti a base di cloro come arrivare alla diluizione dello 0,5% in cloro attivo
Se si utilizza un prodotto con cloro al 5% (es: comune candeggina o  varechina ) per ottenere la giusta percentuale dello 0,5% di cloro  attivo bisogna diluirlo cosi:
1 litro di prodotto in 9 litri di acqua - oppure - 1/2 litro di prodotto in 4,5 litri di acqua - oppure - 100 ml di prodotto in 900 millilitri di acqua
 
Sia durante che dopo le operazioni di pulizia delle superfici è necessario arieggiare gli ambienti.  
 
IN TUTTI I CASI RICORDARSI DI
  • Eseguire le pulizie con guanti.
  • Evitare di creare schizzi e spruzzi durante la pulizia.
  • Arieggiare le stanze/ambienti sia durante che dopo l’uso dei prodotti  per la pulizia, soprattutto se si utilizzano intensamente prodotti  disinfettanti/detergenti che presentino sull’etichetta simboli di  pericolo.
  • Assicurarsi che tutti i prodotti di pulizia siano tenuti fuori dalla  portata dei bambini, dei ragazzi e degli animali da compagnia.  Conservare tutti i prodotti in un luogo sicuro.  
La Mission
Soddisfazione del cliente e dei partner
Collabora con noi
Dicono di noi
Coming Soon
ALTRI ACCORGIMENTI PRATICI PER PREPARARSI SOLUZIONI DISINFETTANTI

Soluzione di ipoclorito di sodio allo 0,1% - per superfici -
La candeggina che si acquista al supermercato ha una concentrazione intorno al 5%.
Per un volume finale di 100 ml di soluzione di candeggina al 0.1%:
•   Utilizzare un recipiente graduato da risciacquare accuratamente dopo l’utilizzo.
•   Aggiungere 100 ml di acqua distillata (acquistabile al supermercato).
•   Aggiungere 2 ml (circa un cucchiaino da caffè) di candeggina al 5%.

Soluzione di Alcol Etilico (o etanolo) al 70% - uso cutaneo o per superfici -
L’etanolo al 95-96% si può acquistare al supermercato nella sezione alcolici.
Per un volume finale di 100 ml di soluzione alcolica circa al 70%:
•   Utilizzare un recipiente graduato da risciacquare accuratamente dopo l’utilizzo.
•   Aggiungere 70 ml di etanolo.
•   Aggiungere 30 ml acqua distillata.

Soluzione di acqua ossigenata allo 0,5%  - uso cutaneo o per superfici -
Il perossido di idrogeno sotto forma di soluzione disinfettante  cutanea al 3% (la concentrazione può espressa anche in “volumi”: 3%  corrisponde a 10 volumi) si può acquistare al supermercato o in  farmacia.
Per un volume finale di 100 ml di soluzione di perossido di idrogeno circa allo 0,5%:
•   Utilizzare un recipiente graduato da risciacquare accuratamente dopo l’utilizzo.
•   Aggiungere 80 ml di acqua distillata (acquistabile al supermercato).•   Aggiungere 20 ml di soluzione di acqua ossigenata al 3%.
ATTENZIONE

Prestare molta attenzione  alle preparazioni fatte in casa in quanto molte delle preparazioni casalinghe possono risultare inefficaci o addirittura pericolose con conseguente rischio di intossicazione.

La pericolosità di questi rimedi fai da te è dovuta alla natura chimica delle sostanze utilizzate, ad un errato utilizzo dei reagenti e alla mancata disposizione di apposite misure precauzionali.

L’ipoclorito di sodio è irritante per pelle, naso e occhi, mentre l’alcol è pericoloso in quanto infiammabile. Per questo motivo, è bene indossare protezioni personali quali guanti e occhiali (per proteggersi da eventuali schizzi). È bene arieggiare le stanze, sia durante che dopo l’uso e tenere questi prodotti lontano da bambini ed animali.

Il Centro Antiveleni dell’Ospedale Niguarda ha recentemente lanciato un allarme in quanto, dall’inizio dell’emergenza SARS-CoV-2, le richieste di consulenza per intossicazione domestica da disinfettati è aumentata circa del 65%, e fino al 135% nella fascia di età inferiore ai 5 anni.

Le cause principali sono l’uso eccessivo di disinfettanti per sterilizzare mascherine protettive, che comporta l’inalazione della sostanza chimica, la miscelazione di disinfettanti chimicamente incompatibili, con formazione di fumi tossici  (l’ipoclorito di sodio mescolato con ammoniaca o detergenti acidi per  la casa può sviluppare cloro gassoso che ha effetto soffocante ed è  altamente tossico) e la poca attenzione alla conservazione degli stessi  con uso improprio da parte dei bambini.
Se non volete adottare soluzioni fai da te, richiedeteci una consulenza gratuita dove Vi presenteremo i nostri Detergenti Igienizzanti
MaNiClean International s.r.l. unipersonale Via Borgo Mazzini, 1 - 36040 Valdastico (VI)
Tel. 0445.1716966 - P.Iva 04281780249 - REA 392982 - Capitale Sociale 10.000,00
Privacy Policy
Torna ai contenuti